venerdì 28 giugno 2013

Bordi per asciugamani

Come personalizzare una coppia di asciugamani? Semplice...con un tramezzo applicato al bordo! Questo l'ho realizzato in bianco (ideale per il lavaggio) con uno schema un pò insolito, ma se volete ne posso realizzare per voi molti altri.....

Presina con ricamo country chic a punto croce

Un ricamo a punto croce semplice ma d'effetto, che da un tocco romantico alla cucina, a qualsiasi stile sia ispirato l'arredamento...

giovedì 27 giugno 2013

Motivi ad archetti

Con questi due motivi posso realizzare una sciarpa, un copritavola, delle tovagliette all'americana, ma anche una bella borsa da sfoggiare in spiaggia...fatemi sapere cosa ne pensate.....

mercoledì 26 giugno 2013

Centro rettangolare a fantasia geometrica a filet

 Questo centro a filet con un motivo di rombi e fiori, l'ho eseguito con una lavorazione a filet con filo 8 ecrù messo doppio, elegante ed adattissimo anche ad un tavolo rustico o di arte povera.

martedì 25 giugno 2013

Centro con fiore a spirale

Una grande girandola centrale e tanti tanti archetti...anche questo in bianco ed unico...!!

lunedì 24 giugno 2013

Piccolo copritavolo quadrato

Questo centro, piuttosto grande, l'ho realizzato con una lavorazione tradizionale, cucendo insieme i quadrati con i rosoni e realizzando i motivi di congiunzione e poi rifinendo tutto con un bordo molto alto. Anche questo è un classico, ma si adatta a qualsiasi tipo di arredamento. Unico, bianco e a vostra disposizione....


sabato 22 giugno 2013

Schema per una stola



Segue..consigli utili per il lavoro ad uncinetto


Avete dei gomitoli di lana di vari colori che vi sono rimasti? Usateli per un plaid da usate davanti alla TV, se la vostra coperta è composta da piastrelle di due o tre colori preparate uno schema disegnato con l’accostamento dei colori che più vi piacciano, in questo modo potrete anche unire le piastrelle  che fate volta per volta. Per unire i quadrati vi consiglio di usare un colore neutro o quello che più da risalto alla coperta finale.

Vi piace una camicetta che avete da tanto tempo ma ancora buona allora potete rimodernarla così: fate due bordi, non tanto grandi, che si usano fare per le bordure degli asciugamani, poi imbastiteli vicino uno al lato delle asole e altro ai lati dei bottini. Poi rigirate la camicetta e con attenzione ritagliate la stoffa, lasciandone un poco, in modo da far vedere la striscia fatta poi fate una piegolina alla stoffa lasciata in più e cucite le strisce con piccoli punti. Il cotone deve essere fino e per il colore dipende dal colore della camicetta ma se vi piace il contrasto usate il colore che più vi piace.

Per rimodernare una borsa da mare di paglia fare una rete a filet, a misura di borsa, e alcune roselline da applicare qua e là. Per ricoprire il manico fare una catenella e lavorare a cordoncino, per il colore e la grandezza del cotone a voi la scelta.

Con vari colori di lana potete realizzare una bella sciarpa patchwork oppure una giacchina per i bimbi. Ma potete fare anche un bordo per una maglia di lana, in tinta unita, e al girocollo applicare un colletto sempre lavorato ad uncinetto.

Con la fettuccia, in due sfumature di colore, eseguire dei cerchi di 35 cm., di 40 cm. e 50 cm a maglia bassa o alta a vostro piacere. Per la grandezza del tappeto dipende dove metterlo. Formare un tappeto unendoli, gli spazi vuoti renderanno più simpatico il tappeto.


venerdì 21 giugno 2013

Centro tavola con stella a filet

Il cotone usato è bianco e il bordo della stella e del quadrato viene rifinito con cordoncino dorato. A piacere, si può eseguire con il colore preferito.

giovedì 20 giugno 2013

martedì 18 giugno 2013

Centro con stelle


Ecco un centro che ho realizzato a filet moltiplicando un motivo di stella di natale, che può dare un tocco in più alla casa durante le feste...ad esempio come coprivassoio per il caffè degli ospiti o semplicemente poggiato sul tavolo con una candela rossa poggiata al centro di ogni stella...fate voi...anche questo è a vostra disposizione....

lunedì 17 giugno 2013

Schema gonna per bambina

Vi è piaciuta la gonnellina? Questo è lo schema per realizzarla

sabato 15 giugno 2013

mercoledì 12 giugno 2013

Pensierini all'uncinetto per una bambina...

Un cappellino civettuolo...taglia 1/2 anni, in lana baby...l'ho lavorato con l'uncinetto 2.5.
 Ideale per i primi freddi!!

Un simpatico e originale orologio per la cameretta

martedì 11 giugno 2013

Borsa a sacco a filet

Arriverà il caldo prima o poi...e allora ecco la borsa che ho realizzato a filet, seguendo e doppiando lo schema di una striscia da tavola...interno è intercambiabile, grazie a fodere che ho realizzato in vari colo ri con degli scampoli di stoffa.

lunedì 10 giugno 2013

Segue….Consigli utili per il lavoro ad uncinetto


 I miei  consigli per oggi sono:

 per fare un bordo sulla tela ci possono essere quattro modi, il primo è togliere uno o due fili dalla tela e poi imbastire l’orlo quindi puntando l’uncinetto nello spazio vuoto eseguire un giro a maglia bassa, lavorare poi secondo lo schema scelto;

il secondo è rifinire con orlo a giorno e ripiegare la tela o la stoffa, fare un giro a maglia bassa in ogni punto dell’orlo a giorno e lavorare poi secondo lo schema scelto;

il terzo è lavorare un giro a maglia bassa nel bordo della stoffa quando questa è già rifinita a orlo semplice, su orlo a giorno doppio fare un giro a maglia alta sempre in ogni punto quindi lavorare secondo lo schema scelto;

il quarto invece si esegue così: fare un giro a punto festone, con l’ago, fare un giro a maglia bassa in ogni punto sottostane e lavorare secondo lo schema scelto.

Per prendere un po’ di pratica si può fare un bordo a qualche tovaglietta, per rinnovarla, con questo semplice bordo: dopo aver fatto l’orlo, come credete meglio, e un giro a maglia bassa o alta eseguire il 1° giro a punto rete vuoto, 2° giro una m.bs. o m.a. nella maglia precedente giro, 8 cat., saltare una maglia e ripetere per tutto il giro; 3° giro nelle 8 cat. fare 4 maglie, un pippiolino, 4 maglie per tutto il bordo chiudendo sempre con una m.bss. La vostra tovaglietta sarà semplice ma carina.

Come eseguire un cordoncino per rifinire o per fissare la chiusura di una borsa all’uncinetto:

per un cordoncino semplice avviare 2 cat. e sulla seconda, partendo dall’uncinetto, fare 1 m.bs., puntare l’uncinetto sotto il filo  della m.bs. ed estrarre 1 m., quindi terminare la m.bs. chiudendo i 2 gettati sull’uncinetto. Ripetere secondo la lunghezza voluta;

per un cordoncino rotondo fare 5 cat. e chiudere a cerchio con 1 m.bs., su ogni m.bs. lavorare 1 m.bs. e ripetere secondo la lunghezza voluta;

per un cordoncino a due colori unire i due capi con un cappio semplice e tenendo separate le due asole e tenendone una sull’uncinetto, far passare la seconda facendo scivolare la prima asola così resterà una sola asola; fare la catenella alternando i colori fino a lunghezza voluta. Per fissare il cordoncino alla borsa fissare un capo con la spilla da balia e farlo passare nelle maglie e al punto desiderato lasciare un po’ del cordoncino a mo di asola e continuare a passarlo tra le maglie.

Altri modi per rifinire un lavoro o un bordo di un capo:

a punto gambero, a pippiolini, a noccioline, ad archetti oppure a ritorto.


sabato 8 giugno 2013

Le prime scaprine per un bebé


Anche se sono di lana baby, si possonono realizzare anche con un cotone doppio e sono un pensiero semplice ma utile e sicuramente gradito...magari accompagnate da un porta biberon...ad uncinetto!

giovedì 6 giugno 2013

(Segue) Consigli utili per il lavoro ad uncinetto


Per vedere se l’uncinetto è quello giusto per il filo fare una prova, se viene più piccolo vuol dire che si lavora troppo stretto e usare quindi un uncinetto più grosso, se viene più grande bisogna usare un uncinetto di numero inferiore.

Per i lavori all’uncinetto comperare il cotone o la lana tutto insieme così il colore è tutto dello stesso bagno e non avrete sfumature differenti, inoltre comperare un gomitolo in più vi servirà per ritocchi, modifiche o piccoli lavoretti.

Per ottenere un avvio elastico a catenella, che non stringa il lavoro, eseguire la catenella servendosi di un uncinetto di numero superiore a quello indicato per il lavoro o adoperando il filato messo doppio, le catenelle devono avere tutte le stesse dimensioni.

E’ preferibile fare qualche catenella in più per sicurezza poi se rimane qualche anello della catenella iniziale, è sufficiente entrare nella maglia iniziale e disfare all’indietro fino a rimanere con 1 maglia, in questa fermare il filo, formare il cappio e tirare per formare un nodo.

Per sapere se il lavoro è al rovescio o al dritto, quando si riprende a lavorare dopo l’interruzione, vedere  dove si trova il filo iniziale d’avvio, questo si troverà a sinistra quando il dritto del lavoro è rivolto verso di voi.

Per non fare il nodino quando si inizia un nuovo gomitolo durante il lavoro, incrociare i due capi e ritorcerli.

Per cambiare colore del filo non chiudere le ultime 2 maglie sull’uncinetto della maglia che si deve lavorare, prima di cambiare il colore fare un gettato con il nuovo colore. Poi bisogna estrarre una maglia e chiudere le altre 2 sull’uncinetto con l’altro colore utilizzato.

Per prendere confidenza con i punti base dell’uncinetto lavorare dei campioncini di cm. 10x10 per ogni tipo di punto, se usate cotone o lana di diverso colore alla fine potrete realizzare un simpatico plaid così oltre a migliorare la tecnica avrete qualcosa di utile oppure fare delle presine colorate per la cucina.

Per avere un effetto diverso durante la lavorazione provare a fare sulla riga dispari 1 punto alto e 1 punto basso alternati, e sulla riga pari 1 punto basso sopra il punto alto e 1 punto alto sopra il punto basso.

Quando si deve seguire lo schema a filet per non perdere la riga mettere uno spillo di lato alla riga che state lavorando, se mettete un puntino con la matita e poi vi dovesse servire di nuovo lo schema non sarà facile poi seguire lo schema. 




mercoledì 5 giugno 2013

Consigli utili per il lavoro a uncinetto


Le abbreviazioni più ricorrenti:

alt. = altezza;  avv. = avviare;  arch. = archetto/i;   m. = maglia/e;   m.bss. = maglia bassissima;  m.bs. = maglia bassa;  m.a. = maglia alta;  m.m.a. = mezza maglia alta;  m.a.d. = maglia alta doppia;  m.a.t. = maglia alta tripla;   m.a.t. = maglia alta tripla;  m.a.q. = maglia alta quadrupla; gr. = gruppo/i;  pipp. = pippiolino/i;  (*) = come e per quante volte si ripete la lavorazione;  aum. = aumentare;  dim. = diminuire.


La maglia bassissima è anche usata per sostenere la base di un lavoro o per rifinire in modo che i margini non si slabbrino. Io questo metodo lo uso in modo particolare quando lavoro il filet, terminata la catenella eseguo prima la m.bss., poi inizio la lavorazione come da schema. La maglia bassa rifinisce in modo decorativo i margini. La mezza maglia alta è indicata anche per realizzare i petali o punti a ventaglio. La maglia alta è usata anche come base per la lavorazione alla rete filet.

Aumenti singoli all’interno del lavoro: dopo aver lavorato il punto nella maglia della riga sottostante, reinserire l’uncinetto nella stessa maglia e farne una seconda; segnare con un filo colorato dove si è fatto l’aumento per facilitare la lavorazione degli aumenti successivi; nella riga seguente l’aumento va fatto sulla prima maglia dell’aumento sottostante e cosi via via per ogni riga.

Aumenti singoli all’inizio e alla fine di ogni riga: dopo aver fatto il numero di catenelle corrispondenti alle maglie che si devono lavorare, eseguire due maglie nella stessa maglia sottostante e solo all’inizio della riga. Al termine della riga seguente si lavorano due maglie alte nell’ultima maglia sottostante. Sono consigliati nelle lavorazioni in tondo e per sagomare fianchi e maniche.

Diminuzioni singole: all’inizio del lavoro il calo di una maglia si esegue così: si fanno due catenella, si salta una maglia e nella maglia successiva si fa una mezza maglia secondo come è il punto usato. A fine riga si farà il calo saltando la penultima maglia e lavorando l’ultima.

Diminuzioni doppie: all’inizio del lavoro il calo di più maglie si esegue così: si eseguono tante maglie bassissime quante sono le maglie da calare, poi si fanno tre catenelle se si lavora a maglia alta altrimenti secondo il punto quindi lavorare come al solito. Il calo a fine riga si ferma il lavoro lasciando libere le maglie che devono essere calate. Si eseguono le catenelle secondo il punto usato, si gira il lavoro e fare la nuova riga normalmente.

                                                

Sacchetta porta documenti all'uncinetto


Quante volte non troviamo nella nostra borsa, magari grandissima, le piccole cose come l'abbonamento del bus, il rossetto, i fazzoletti o i campincini di creme? Io ho risolto creando questa pochettina rettangolare, con un cotone grosso e lavorato con l'uncinetto 2,25, che non è ingombrante ma contiene queste piccole cose...e all'occorrenza anche il cellulare...

lunedì 3 giugno 2013

Un bordo di pulcini

Ecco un simpatico schema da realizzare a punto croce sul corredino dei bimbi: lenzuolino, asciugamani, accappatorio e perchè no, sulla sacchetta del nido con le iniziali del nome....

Pochette personalizzata a punto croce

Ecco una simpatica idea da regalare, magari a chi viaggia o a chi ama avere accessori personalizzati. Questa l'ho realizzata per mia sorella...

domenica 2 giugno 2013

Schema per un centrino quadrato


Cenrto a rete ponticelli con tulipani

Questo è uno dei centri che ho realizzato utilizzando contone giallo messo doppio, lavorato con l'uncinetto n.1,75. La sua lavorazione lo rende adatto a trasformarsi in sottopiatto in quanto è quadrato. Ma lo trovo eleganissimo al centro di una tavola apparecchiata per la Pasqua o per una cena estiva con una composizioni di fiori da realizzare in una ciotola quadrata che occupi lo spazio della rete ponticelli. Posso realizzarlo nuovamente su richiesta.

Vi presento...il mio nuovo blog!

L'uncinetto ed il ricamo sono i mei hobbies prefetiti fin da quando ero bambina. Nel corso degli anni ho realizzato tanti lavori che ho tenuto in casa, che ho regalato in famiglia, ad amici, a colleghi...e tutti mi hanno tutti incoraggiato a continuare...
Ora che ho tempo a disposizione e il mio gatto Tommy ha capito che i gomitoli servono a me per realizzare lavori, ho deciso di metterli in rete e condividere con voi idee, schemi e consigli di realizzazione. Se vi interessa qualcuna delle mie realizzazioni, anche in colori diversi, contattatemi pure, vi saprò dire se sono ancora disponibili o il loro tempo di realizzazione.
Spero saremo numerosi!!!!
Teresamaria