mercoledì 5 giugno 2013

Consigli utili per il lavoro a uncinetto


Le abbreviazioni più ricorrenti:

alt. = altezza;  avv. = avviare;  arch. = archetto/i;   m. = maglia/e;   m.bss. = maglia bassissima;  m.bs. = maglia bassa;  m.a. = maglia alta;  m.m.a. = mezza maglia alta;  m.a.d. = maglia alta doppia;  m.a.t. = maglia alta tripla;   m.a.t. = maglia alta tripla;  m.a.q. = maglia alta quadrupla; gr. = gruppo/i;  pipp. = pippiolino/i;  (*) = come e per quante volte si ripete la lavorazione;  aum. = aumentare;  dim. = diminuire.


La maglia bassissima è anche usata per sostenere la base di un lavoro o per rifinire in modo che i margini non si slabbrino. Io questo metodo lo uso in modo particolare quando lavoro il filet, terminata la catenella eseguo prima la m.bss., poi inizio la lavorazione come da schema. La maglia bassa rifinisce in modo decorativo i margini. La mezza maglia alta è indicata anche per realizzare i petali o punti a ventaglio. La maglia alta è usata anche come base per la lavorazione alla rete filet.

Aumenti singoli all’interno del lavoro: dopo aver lavorato il punto nella maglia della riga sottostante, reinserire l’uncinetto nella stessa maglia e farne una seconda; segnare con un filo colorato dove si è fatto l’aumento per facilitare la lavorazione degli aumenti successivi; nella riga seguente l’aumento va fatto sulla prima maglia dell’aumento sottostante e cosi via via per ogni riga.

Aumenti singoli all’inizio e alla fine di ogni riga: dopo aver fatto il numero di catenelle corrispondenti alle maglie che si devono lavorare, eseguire due maglie nella stessa maglia sottostante e solo all’inizio della riga. Al termine della riga seguente si lavorano due maglie alte nell’ultima maglia sottostante. Sono consigliati nelle lavorazioni in tondo e per sagomare fianchi e maniche.

Diminuzioni singole: all’inizio del lavoro il calo di una maglia si esegue così: si fanno due catenella, si salta una maglia e nella maglia successiva si fa una mezza maglia secondo come è il punto usato. A fine riga si farà il calo saltando la penultima maglia e lavorando l’ultima.

Diminuzioni doppie: all’inizio del lavoro il calo di più maglie si esegue così: si eseguono tante maglie bassissime quante sono le maglie da calare, poi si fanno tre catenelle se si lavora a maglia alta altrimenti secondo il punto quindi lavorare come al solito. Il calo a fine riga si ferma il lavoro lasciando libere le maglie che devono essere calate. Si eseguono le catenelle secondo il punto usato, si gira il lavoro e fare la nuova riga normalmente.

                                                

Nessun commento:

Posta un commento